Cerca

Riscopriamo il nostro territorio!! San Felice Circeo

Per un’interessante vacanza di prossimità, uno dei borghi più belli d’Italia: San Felice Circeo e il parco!

Riscopriamo il nostro territorio!!

Per un’interessante vacanza di prossimità, uno dei borghi più belli d’Italia: San Felice Circeo e il parco!

Il centro storico si sviluppa attorno all’antica Torre dei Templari e al Palazzo Baronale - che si affacciano sulla piazzetta Lanzuisi - e si arricchisce di un belvedere che si affaccia direttamente sulle isole Pontine. La via del faro, che va dal centro storico alle Batterie del Circeo, è una delle più belle e panoramiche del Lazio: è un viaggio lungo una magnifica scogliera, dove è possibile trovare grotte e calette, sentieri per il trekking e l’iconico faro di capo Circeo.

Non dimentichiamoci che il Circeo è stato anche lo scenario dell’incontro tra Ulisse e la Maga Circe, raccontato da Omero nell’Odissea!

COSA VEDERE

La Torre dei Templari:  si trova in piazza Vittorio Veneto, la principale del borgo antico, e conserva sulla sua facciata ancora un orologio a sei ore funzionante – è l’antico sistema orario detto “all’italiana”. Qui si può trovare la mostra permanente “Homo Sapiens e Habitat”, che raccoglie illustrazioni di eventi naturali, biologici e culturali dell’era del Quaternario.

Il Giardino panoramico di Vigna La Corte: è una vera e propria finestra sul mare e sulla costa di San Felice Circeo e della Riviera di Ulisse, e da qui si può ammirare dall’alto anche il sito archeologico romano della Villa dei Quattro Venti risalente ai secoli II e I a. C.

La Porta del Parco:  è la sede dell’Ufficio informazioni turistiche e si compone di un’area di accoglienza al turista e un altro ambiente, che, secondo alcune interpretazioni, è stata la cappella dei Cavalieri Templari. Sul muro è visibile anche una preesistenza romana e al suo interno sono conservati reperti appartenenti a diverse epoche, da quella romana – iscrizioni e capitelli - al XVIII secolo, ma la presenza più importante è costituita dalla testa marmorea attribuita a Circe, forse di età imperiale, rinvenuta nei pressi del tempio che a lei sarebbe dedicato sulla vetta del monte Circeo.

La Chiesa della Beata Vergine della Pietà o della “Madonnella”:  si trova subito fuori le mura del centro storico, e presenta affreschi absidali di grande interesse, risultato di stratificazioni di epoche diverse, dal Medioevo al XVI secolo.

La fioritura dei ciclamini: uno spettacolo naturale che è possibile osservare da chi percorre i sentieri, sia nella versione primaverile detta “Cyclmen repandum”, sia nella versione autunnale anche chiamata “Cyclamen hederifolium”, un vero e proprio manto di fiori dalle diverse gradazioni di viola.

Il Quarto Caldo: il versante sud del promontorio, esposto al sole e dal quale si accede alla zona delle grotte preistoriche, fino al suggestivo Faro di Capo Circeo.

Punta delle Crocette: una delle vette del Monte Circeo, fuori del centro storico, dove sono ancora visibili i resti dell’Acropoli Circeii, datata tra VI e IV secolo a.C.

In barca, poi, si possono attraversare le spettacolari grotte marine: Azzurra, del Presepio, delle Capre, del Fossellone, dell’Impiccato, della Maga Circe, che si accompagnano a siti peculiari come la Batteria, Punta Rossa, la cava d’alabastro, il Precipizio, le torri Fico, Cervia e Paola.

 

Immergersi nel PARCO NAZIONALE DEL CIRCEO

Il Parco è un vero e proprio spettacolo della natura, un mosaico di ambienti diversi che si intrecciano tra di loro: il promontorio o Circeo, la foresta chiamata la Selva di Circe, l’isola di Zannone, una costa fatta di scogliere e spiagge e, infine, una duna con i quattro laghi costieri.

Il Promontorio del Circeo

Il Promontorio del Circeo, un rilievo calcareo di 541 metri, si può osservare da qualsiasi angolo della pianura pontina. E’ il punto focale dell’intero parco e da sempre suscita la fantasia si scrittori e letterati che, all’occorrenza, lo trasformano in dimora di dei, maghe ed eroi. Secondo la tradizione, infatti, Ulisse sarebbe entrato con la sua nave nell'odierna Cala dei Pescatori sul lago di Paola, per poi rimanere vittima dell'ammaliante Maga Circe, il cui profilo sarebbe ancora oggi visibile nella sagoma della montagna.

Oggi il Promontorio ci colpisce soprattutto per la sua imponente e multiforme bellezza: attrezzatevi di cartine e guide perché tanti sono i sentieri e i punti di interesse, che potreste rimanerne incantati e perdervi nella loro magia come Ulisse!

Uno spettacolo da preservare

L’ambiente umido e lagunare è costituito da quattro laghi costieri in successione - il Lago di Sabaudia o di Paola, il lago di Caprolace, il Lago dei Monaci e il Lago di Fogliano - e da Zone Umide, stagionalmente allagate. I laghi e le Zone Umide circostanti costituiscono il più importante ecosistema palustre d 'Italia e formano un complesso territoriale dichiarato "Zona Umida di Interesse Internazionale": è un'area geografica coincidente con le principali rotte migratorie di molte specie di uccelli.

La Duna Litoranea: una mezzaluna ricca di vita

Lungo la costa, dalle falde calcaree del Promontorio e per 25 Km verso nord, fino a Capo Portiere, si sviluppa la Duna Litoranea del Parco Nazionale del Circeo, con la sua caratteristica forma a mezzaluna: unico in Italia e per questo tutelato anche dall’Unione Europea.

La spiaggia è formata da sabbie sottili e alle sue spalle si innalza il cordone dunale, che raggiunge altezze anche di 27 metri.  La sommità della Duna è percorsa da una strada che, nel tratto in corrispondenza del lago dei Monaci, è percorribile solo a piedi o in bicicletta.

Nel periodo estivo la fascia costiera è frequentata da migliaia di turisti per le ampie spiagge e lo splendido mare, ma è in primavera il momento in cui la Duna ci mostra il suo lato più spettacolare: la rigogliosa fioritura la trasforma in un mosaico multicolore in cui brillano il giallo delle Leguminose e il rosa della Silene, che ci inebriano con i loro profumi. Un luogo suggestivo ogni periodo dell'anno in cui è possibile fare incontri emozionanti con la fauna che popola la zona costiera.

Nell’area del Parco del Circeo ogni turista può vivere la propria vacanza preferita: da quella balneare sulle  splendide spiagge a quella attiva con escursioni in e-bike, trekking, windsurf, surf, canoa, yoga, tennis, dog trekking!

Organizziamo visite guidate e soggiorni in hotel o residence: contattateci per regalarvi un viaggio in un luogo ricco di storia e magia!

 

 

Scrivi una recensione Chiudi il modulo di recensione
  • Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni
*
*
Pessimo
Eccellente
*
*
*