Cerca

Fiandre. Una regione da scoprire

Un viaggio nelle Fiandre può avere molte sfaccettature e percorsi diversi: dal tour delle città d’arte all’esplorazione dei birrifici artigianali dove assaporare un buon boccale di birra e scoprire l’arte dei birrai, alla visita dei luoghi della memoria della grande guerra o viverla con le due ruote calcando le strade del grande ciclismo eroico.

Fiandre

Le Fiandre

E’ la regione più settentrionale del Paese, ospita quella che è considerata a tutti gli effetti, con la sua giurisdizione a parte, “la capitale” dell’Unione Europea: Bruxelles, che, insieme ad Anversa, Bruges, Gent, Lovanio, compone le 5 province delle Fiandre.

E’ ricchissima di storia, essendo da secoli una delle più floride d’Europa dal punto di vista economico e culturale: basti pensare alla romantica Bruges, “la Venezia del Nord” per i  palazzi antichi e la sua atmosfera romantica.

Le Fiandre, con i suoi mille volti, offre occasioni per tutti i tipi di viaggiatori:

  •          Tour nelle città d’arte
  •          Degustazione di birre artigianali e scoperta dei birrifici e dell’arte dei birrai
  •          Visita dei lunghi della memoria della grande guerra
  •          Viaggio su due ruote alla scoperta delle strade del grande ciclismo eroico.

Le città d’arte

Gli appassionati di arte e cultura fiamminga non possono perdere l’occasione di ammirare Anversa, Gent, Bruges, Lovanio, Mechelen e Bruxelles, ricche di opere architettoniche che portano la firma dei più talentuosi artisti del passato e del presente: basti pensare alla “Grand Place” di Bruxelles o ai numerosi “Belfort”- le torri campanarie – caratteristici delle varie città. Tanta è la loro bellezza e importanza dal punto di vista culturale, che queste città d’arte sono ormai parte del Patrimonio UNESCO. I musei fiamminghi, inoltre, con i capolavori dei celeberrimi Rubens, Van Dyck, Jordaens, Khnopff, Ensor, Magritte, assumono uno spirito perennemente vibrante. Imperdibili sono anche i numerosi festival artistici che si svolgono in vari periodi dell’anno. Chi decide di fare questo viaggio si sorprenderà della vivacità artistica che si respira nell’aria e che rende le città sempreverdi!

Il ciclismo

Gli sportivi che optano per le Fiandre hanno un’occasione unica e irripetibile: basta montare in sella ad una bici e prepararsi a vivere un’esperienza indimenticabile, fatta di panorami incantevoli, villaggi pittoreschi, ma anche tanta fatica!

Con l’ausilio di mappe e segnaletica, sarà possibile avventurarsi per i numerosi itinerari ciclistici e trascorrere un’intera vacanza su due ruote, ammirando da vicino luoghi e attrazioni.

Un’opportunità in più per chi decide di partire nel mese di Aprile: Vivi il mito e partecipa al Giro delle Fiandre!

Ogni anno, il giorno prima della gara dei professionisti, gli appassionati di ciclismo possono partecipare al giro delle Fiandre per amatori e correre sulle strade diventate leggendarie per la loro durezza e le numerose salite sui muri e il pavé.

Un sogno che diventa realtà per le migliaia di appassionati e tifosi che ogni anno partono per ammirare l’impresa dei professionisti!

 

 

La cultura della birra

Amanti della birra, qui troverete il vostro paradiso terrestre: 1500 birre originali, da degustare ognuna in un bicchiere “ad hoc”. In Belgio, infatti, sono fortemente convinti che ogni birra per essere degustata al meglio abbia bisogno di un bicchiere personale con una forma diversa e specifica proprio per ogni tipo di birra. Per loro la degustazione della birra rappresenta un vero e proprio viaggio di piacere e scoperta.

Anche l’UNESCO lo ha capito e, nel 2016, ha inserito la birra belga nel proprio patrimonio immateriali con queste motivazioni:

  •  Amare e fare la birra è parte integrante della cultura del Paese
  •  È protagonista della vita e delle occasioni festive dei belgi
  •  La sua lunga storia viene tramandata da secoli dai maestri birrai

Dalle birre al gusto di lampone e ciliegia, a quelle bianche, o fiamminghe “oud” rosse e scure, quelle trappiste e provenienti dalle abbazie: tutti possono trovare la birra che preferiscono, perché ognuna diversa e unica per sapore e corposità. Ma potete scegliere la vostra, solo dopo aver assaggiato le più famose: la lambic e la geuze.

I percorsi della grande guerra

Per scoprire un Paese fino in fondo bisogna anche conoscerne la storia. Qui è possibile ripercorrerla attraverso gli itinerari dedicati alla Grande Guerra. A partire dal 1914, infatti, le Fiandre sono state scenario di sanguinose battaglie, che hanno distrutto interi villaggi, rendendoli irriconoscibili. In questo vasto e immenso campo di battaglia persero la vita centinaia di soldati, e intere famiglie, rimaste senza casa, furono costrette a rifugiarsi altrove.Da non perdere, per conoscere a fondo gli avvenimenti che segnarono per sempre la storia di questo popolo, i musei che raccontano in modo interattivo i vari aspetti del conflitto: le battaglie, la vita quotidiana delle famiglie e la loro lotta alla sopravvivenza.

 La scoperta delle Fiandre

Per una scoperta delle bellezze delle Fiandre il mezzo migliore è la macchina, per cui vi presentiamo un ipotesi di viaggio di 9 giorni / 8 notti in formula fly & drive.

Bruxelles

Non si può iniziare la scoperta del mondo belga se non partendo da Bruxelles: capitale del Belgio, ma anche dell’Unione europea. Una volta sistemati in hotel, si inizia il tour per la città: piccola e raccolta, si può facilmente girare a piedi. Arrivati nella piazza centrale, la Grand Place, una delle più belle del mondo, si continua ammirando palazzi in stile gotico, barocco e rinascimentale, scoprendo chiese e musei – ve ne sonopiù di 80! – fino ad arrivare al vero e proprio simbolo del Belgio: il Mannekin-pis, una piccola statua di bronzo di un ragazzino che orina, diventato un punto di attrazione per i visitatori. 

Per gli amanti dello shopping vintage un consiglio: perdetevi nel quartiere Morolles!

I buongustai, invece, non possono non visitare il museo del cacao: più di 200 varietà di cioccolato sono lì solo per essere assaggiate!

Almeno due giorni in città: per iniziare a vivere un po’ del mondo belga!

Gand

Poco più a Nord, a 60 km circa, e dopo appena 40 minuti di macchina, potete ammirare la città di Gent o Gand. Non molto grande, e per questo a misura d’uomo, sorge su alcune isolette formate dalla confluenza del fiume Lys e Schedula.

È, meritatamente, il capoluogo delle Fiandre occidentali: antichissima e per secoli il maggior centro europeo per la lavorazione della lana, è ricca di arte, tanto da essere stata, per secoli, la città europea più grande dopo Parigi. San Bavone, la cattedrale imponente e immensa al centro della città, è considerata patrimonio Unesco da anni: all’interno ci sono famosi dipinti, tra i quali anche uno di Rubens. Da qui, si parte per un tour per la città: chiese, palazzi e ponti – come quello di San Michele - la rendono originale e molto caratteristica.

Il quartiere di Paterson è la sede della movida, con i suoi locali esclusivi e alla moda. Ma la vicinanza con il medievale  Castello dei Conti lo rende particolarmente affascinante, con le suoi stradine e i suoi scorci particolari.

Da qui, si può proseguire per la visita di un altro castello: quello di Ooidonek, sempre di origine medievale.

Non c’è modo migliore di conoscere questa città se non in sella ad una bici, facilmente affittabile. La cultura della bici è diffusissima, sia per chi la pratica a livello agonistico, sia per tutti coloro che la scelgono per gli spostamenti quotidiani: è proprio qui, infatti, che ad Aprile di svolge una delle classiche corse del ciclismo, la Gand-Wevelgem. Se volete ammirare anche qualche tappa della storia di questo sport, sappiate che solo 50 minuti vi separano dai famosi “muri”: il Koppenberg, il vecchio “Oude Kwaremont”, o il  Paterberg.

Non perdete tempo: salite in sella e ammirate le bellezze di questa città!

Bruges

Ancora più a nord c’è Bruges: un’incantevole città che ha saputo conservare l’aspetto medioevale con le case in mattoni, i campanili, i vecchi ponti. 

Partendo dalla piazza principale, il Burg, vi potrete perdere nei vicoli, costellati di maestosi palazzi, gallerie d’arte e affascinanti botteghe di pizzi e merletti.

Proprio questa è la città dei mille tipi di birra, che potrete degustare in tutte le birrerie che si susseguono nella città, ma ricordate: ad ogni birra, il suo bicchiere! Per chi non beve, c’è sempre un’alternativa: le numerose cioccolaterie per degustare i buonissimi cioccolatini di Bruges!

Spendete una mezza giornata per fare un giro in battello: la Venezia del Nord, vista da qui, ha tutto un altro aspetto!

Anversa

Il tour può finire qui: ad Anversa, una delle città più importanti del Paese.

Sulla riva destra della Schelda e a circa 90km dal mare del Nord, l’hanno resa strategicamente importante per l’economia del Belgio. Ma questa via del mare ha permesso anche un arricchimento culturale: qui è nato Rubens e qui si possono ammirare le numerose gallerie d’arte che ospitano le sue opere.

Diamondland, chiamata anche così perché considerata la capitale dei diamanti, ha una storia di taglio e commercio delle pietre preziose che va avanti da più di 500 anni! Nel quartiere di riferimento della città, l’Hoge Raad voor Diamant, sono presenti più di 1500 aziende e quattro borse di taglio. Il diamante lavorato qui, infatti, è conosciuto in tutto il mondo con l’etichetta di qualità “Tagliato ad Anversa”: una delle maggiori garanzie mondiali per la lavorazione di pietre preziose.

 

Il tour prevede

  •          Volo A/R    Roma/Bruxelles
  •          Due notti a Bruxelles in hotel 3* con prima colazione
  •          Due notti a Gand in hotel 3* con prima colazione
  •          Due notti a Bruges in hotel 3* con prima colazione
  •          Due notti ad Anversa in hotel 3* con prima colazione
  •          Noleggio di una autovettura (piccola) per tutta la durata del tour
  •          Assicurazione medico-bagaglio
  •          Kit con mappe e informazioni turistiche

A partire da € 1299.00 a persona (sistemazione in doppia)

Passa in agenzia: progettiamo il tuo tour insieme!

Scrivi una recensione Chiudi il modulo di recensione
  • Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni
*
*
Pessimo
Eccellente
*
*
*
Descrizione

Fiandre

Le Fiandre

E’ la regione più settentrionale del Paese, ospita quella che è considerata a tutti gli effetti, con la sua giurisdizione a parte, “la capitale” dell’Unione Europea: Bruxelles, che, insieme ad Anversa, Bruges, Gent, Lovanio, compone le 5 province delle Fiandre.

E’ ricchissima di storia, essendo da secoli una delle più floride d’Europa dal punto di vista economico e culturale: basti pensare alla romantica Bruges, “la Venezia del Nord” per i  palazzi antichi e la sua atmosfera romantica.

Le Fiandre, con i suoi mille volti, offre occasioni per tutti i tipi di viaggiatori:

  •          Tour nelle città d’arte
  •          Degustazione di birre artigianali e scoperta dei birrifici e dell’arte dei birrai
  •          Visita dei lunghi della memoria della grande guerra
  •          Viaggio su due ruote alla scoperta delle strade del grande ciclismo eroico.

Le città d’arte

Gli appassionati di arte e cultura fiamminga non possono perdere l’occasione di ammirare Anversa, Gent, Bruges, Lovanio, Mechelen e Bruxelles, ricche di opere architettoniche che portano la firma dei più talentuosi artisti del passato e del presente: basti pensare alla “Grand Place” di Bruxelles o ai numerosi “Belfort”- le torri campanarie – caratteristici delle varie città. Tanta è la loro bellezza e importanza dal punto di vista culturale, che queste città d’arte sono ormai parte del Patrimonio UNESCO. I musei fiamminghi, inoltre, con i capolavori dei celeberrimi Rubens, Van Dyck, Jordaens, Khnopff, Ensor, Magritte, assumono uno spirito perennemente vibrante. Imperdibili sono anche i numerosi festival artistici che si svolgono in vari periodi dell’anno. Chi decide di fare questo viaggio si sorprenderà della vivacità artistica che si respira nell’aria e che rende le città sempreverdi!

Il ciclismo

Gli sportivi che optano per le Fiandre hanno un’occasione unica e irripetibile: basta montare in sella ad una bici e prepararsi a vivere un’esperienza indimenticabile, fatta di panorami incantevoli, villaggi pittoreschi, ma anche tanta fatica!

Con l’ausilio di mappe e segnaletica, sarà possibile avventurarsi per i numerosi itinerari ciclistici e trascorrere un’intera vacanza su due ruote, ammirando da vicino luoghi e attrazioni.

Un’opportunità in più per chi decide di partire nel mese di Aprile: Vivi il mito e partecipa al Giro delle Fiandre!

Ogni anno, il giorno prima della gara dei professionisti, gli appassionati di ciclismo possono partecipare al giro delle Fiandre per amatori e correre sulle strade diventate leggendarie per la loro durezza e le numerose salite sui muri e il pavé.

Un sogno che diventa realtà per le migliaia di appassionati e tifosi che ogni anno partono per ammirare l’impresa dei professionisti!

 

 

La cultura della birra

Amanti della birra, qui troverete il vostro paradiso terrestre: 1500 birre originali, da degustare ognuna in un bicchiere “ad hoc”. In Belgio, infatti, sono fortemente convinti che ogni birra per essere degustata al meglio abbia bisogno di un bicchiere personale con una forma diversa e specifica proprio per ogni tipo di birra. Per loro la degustazione della birra rappresenta un vero e proprio viaggio di piacere e scoperta.

Anche l’UNESCO lo ha capito e, nel 2016, ha inserito la birra belga nel proprio patrimonio immateriali con queste motivazioni:

  •  Amare e fare la birra è parte integrante della cultura del Paese
  •  È protagonista della vita e delle occasioni festive dei belgi
  •  La sua lunga storia viene tramandata da secoli dai maestri birrai

Dalle birre al gusto di lampone e ciliegia, a quelle bianche, o fiamminghe “oud” rosse e scure, quelle trappiste e provenienti dalle abbazie: tutti possono trovare la birra che preferiscono, perché ognuna diversa e unica per sapore e corposità. Ma potete scegliere la vostra, solo dopo aver assaggiato le più famose: la lambic e la geuze.

I percorsi della grande guerra

Per scoprire un Paese fino in fondo bisogna anche conoscerne la storia. Qui è possibile ripercorrerla attraverso gli itinerari dedicati alla Grande Guerra. A partire dal 1914, infatti, le Fiandre sono state scenario di sanguinose battaglie, che hanno distrutto interi villaggi, rendendoli irriconoscibili. In questo vasto e immenso campo di battaglia persero la vita centinaia di soldati, e intere famiglie, rimaste senza casa, furono costrette a rifugiarsi altrove.Da non perdere, per conoscere a fondo gli avvenimenti che segnarono per sempre la storia di questo popolo, i musei che raccontano in modo interattivo i vari aspetti del conflitto: le battaglie, la vita quotidiana delle famiglie e la loro lotta alla sopravvivenza.

 La scoperta delle Fiandre

Per una scoperta delle bellezze delle Fiandre il mezzo migliore è la macchina, per cui vi presentiamo un ipotesi di viaggio di 9 giorni / 8 notti in formula fly & drive.

Bruxelles

Non si può iniziare la scoperta del mondo belga se non partendo da Bruxelles: capitale del Belgio, ma anche dell’Unione europea. Una volta sistemati in hotel, si inizia il tour per la città: piccola e raccolta, si può facilmente girare a piedi. Arrivati nella piazza centrale, la Grand Place, una delle più belle del mondo, si continua ammirando palazzi in stile gotico, barocco e rinascimentale, scoprendo chiese e musei – ve ne sonopiù di 80! – fino ad arrivare al vero e proprio simbolo del Belgio: il Mannekin-pis, una piccola statua di bronzo di un ragazzino che orina, diventato un punto di attrazione per i visitatori. 

Per gli amanti dello shopping vintage un consiglio: perdetevi nel quartiere Morolles!

I buongustai, invece, non possono non visitare il museo del cacao: più di 200 varietà di cioccolato sono lì solo per essere assaggiate!

Almeno due giorni in città: per iniziare a vivere un po’ del mondo belga!

Gand

Poco più a Nord, a 60 km circa, e dopo appena 40 minuti di macchina, potete ammirare la città di Gent o Gand. Non molto grande, e per questo a misura d’uomo, sorge su alcune isolette formate dalla confluenza del fiume Lys e Schedula.

È, meritatamente, il capoluogo delle Fiandre occidentali: antichissima e per secoli il maggior centro europeo per la lavorazione della lana, è ricca di arte, tanto da essere stata, per secoli, la città europea più grande dopo Parigi. San Bavone, la cattedrale imponente e immensa al centro della città, è considerata patrimonio Unesco da anni: all’interno ci sono famosi dipinti, tra i quali anche uno di Rubens. Da qui, si parte per un tour per la città: chiese, palazzi e ponti – come quello di San Michele - la rendono originale e molto caratteristica.

Il quartiere di Paterson è la sede della movida, con i suoi locali esclusivi e alla moda. Ma la vicinanza con il medievale  Castello dei Conti lo rende particolarmente affascinante, con le suoi stradine e i suoi scorci particolari.

Da qui, si può proseguire per la visita di un altro castello: quello di Ooidonek, sempre di origine medievale.

Non c’è modo migliore di conoscere questa città se non in sella ad una bici, facilmente affittabile. La cultura della bici è diffusissima, sia per chi la pratica a livello agonistico, sia per tutti coloro che la scelgono per gli spostamenti quotidiani: è proprio qui, infatti, che ad Aprile di svolge una delle classiche corse del ciclismo, la Gand-Wevelgem. Se volete ammirare anche qualche tappa della storia di questo sport, sappiate che solo 50 minuti vi separano dai famosi “muri”: il Koppenberg, il vecchio “Oude Kwaremont”, o il  Paterberg.

Non perdete tempo: salite in sella e ammirate le bellezze di questa città!

Bruges

Ancora più a nord c’è Bruges: un’incantevole città che ha saputo conservare l’aspetto medioevale con le case in mattoni, i campanili, i vecchi ponti. 

Partendo dalla piazza principale, il Burg, vi potrete perdere nei vicoli, costellati di maestosi palazzi, gallerie d’arte e affascinanti botteghe di pizzi e merletti.

Proprio questa è la città dei mille tipi di birra, che potrete degustare in tutte le birrerie che si susseguono nella città, ma ricordate: ad ogni birra, il suo bicchiere! Per chi non beve, c’è sempre un’alternativa: le numerose cioccolaterie per degustare i buonissimi cioccolatini di Bruges!

Spendete una mezza giornata per fare un giro in battello: la Venezia del Nord, vista da qui, ha tutto un altro aspetto!

Anversa

Il tour può finire qui: ad Anversa, una delle città più importanti del Paese.

Sulla riva destra della Schelda e a circa 90km dal mare del Nord, l’hanno resa strategicamente importante per l’economia del Belgio. Ma questa via del mare ha permesso anche un arricchimento culturale: qui è nato Rubens e qui si possono ammirare le numerose gallerie d’arte che ospitano le sue opere.

Diamondland, chiamata anche così perché considerata la capitale dei diamanti, ha una storia di taglio e commercio delle pietre preziose che va avanti da più di 500 anni! Nel quartiere di riferimento della città, l’Hoge Raad voor Diamant, sono presenti più di 1500 aziende e quattro borse di taglio. Il diamante lavorato qui, infatti, è conosciuto in tutto il mondo con l’etichetta di qualità “Tagliato ad Anversa”: una delle maggiori garanzie mondiali per la lavorazione di pietre preziose.

 

Il tour prevede

  •          Volo A/R    Roma/Bruxelles
  •          Due notti a Bruxelles in hotel 3* con prima colazione
  •          Due notti a Gand in hotel 3* con prima colazione
  •          Due notti a Bruges in hotel 3* con prima colazione
  •          Due notti ad Anversa in hotel 3* con prima colazione
  •          Noleggio di una autovettura (piccola) per tutta la durata del tour
  •          Assicurazione medico-bagaglio
  •          Kit con mappe e informazioni turistiche

A partire da € 1299.00 a persona (sistemazione in doppia)

Passa in agenzia: progettiamo il tuo tour insieme!

Tag del prodotto