Cerca

Dalla Columbia britannica alla California

Dalla Columbia britannica alla California Scoprendo i paesaggi del nord ovest del continente americano Da vancour a San Francisco

Vancouver

Chiamata così in onore dell’esploratore britannico, il Capitano George Vancouver, si trova sulla costa britannica della Columbia. E’ delimitata dal “Georgia Strait”, dal fiume Frases e dalla catena della Montagne Costiere. Conta più di tre milioni di persone ed è considerata, infatti, la terza città del Canada per la sua estesa area urbana.

Presente costantemente nelle classifiche delle città del mondo più vivibili, è la città canadese con il clima più mite: da maggio a ottobre offre per lo più giornate di sole che prendono il posto delle lunghe piogge invernali.

L’inizio della visita a Vancouver non può non interessare anche Robson Street, la strada più famosa e vitale di downtown: piena di locali e occasioni per lo shopping!

Ma per entrare nel cuore della città è necessario ammirare i suoi simboli per eccellenza: il Canada Place che con le sue vele bianche rappresenta l’essenza di Vancouver, o le varie torri come il One Wall Centre, Shaw Tower, e l’Habour centre.

Ricavatevi del tempo anche per visitare il Capitano Suspension Bridge e il Granville Island Museun.

Vancouver offre innumerevoli spunti per un viaggio alla scoperta del Canada Occidentale, ma anche dei paesaggi spettacolari che offre la sua natura incontaminata: partite d’estate, avrete l’occasione di fare delle indimenticabili escursioni in mare in compagnia delle balene!

Seattle

Viaggiando verso sud, entrerete negli U.S.A attraverso lo stato di Washington. Una volta arrivati qui non potete non visitare l’“Emerald city” (la città smeraldo): Seattle!

La capitale e città più grande del Paese è situata su sette colline e si trova tra l’oceano Pacifico e il lago di Washington. La vicinanza con il Canada non le impedisce di presentare un clima piuttosto temperato: con inverni miti e estate fresche. 

Passeggiare per Seattle significa fare un viaggio nel futuro: famosa per il suo skyline futuristico, è piena di edifici incredibili e grattacieli. Simbolo da visitare assolutamente è lo Space Needle: un missile alto più di 180 metri, da cui si più ammirare tutta la città! Costruito nel 1962 in occasione dell’Expo, attira ogni anno migliaia di turisti. Al suo interno vi è un ristorante da cui si può osservare il panoramico skyline della città. Se avete paura di non farcela a raggiungere la vetta, non vi preoccupate: vi aspettano appena 41 secondi di ascensore!

Ricordatevi anche che la città è la patria di Starbucks e Microsoft e rappresenta un habitat naturale per intellettuali e artisti.

Imperdibile, per entrare nel cuore della città, è il Pike Place Market: la piazza più importante, ricca di gallerie commerciali e sede del mercato caratterizzato da bancarelle organizzate in modo artistico. Proprio qui, si possono trovare i prodotti locali o speciali souvenir.

La visita a Seattle deve proseguire attraverso il Flag Pavilion e Plaza e la International Fountain: la piazzetta del campo dominata dalla bella fontana con schizzi alterni e colorati, realizzata in stile modernista nel 1962. La musica cambia ogni mese, così come i giochi d'acqua.

Un visita al Seattle Art Museum non può mancare: è uno dei luoghi di interesse della città ed è situato in un edificio architettonicamente all’avanguardia.

L’itinerario si snoda poi nei due quartieri più trendy, dove si respira una Seattle completamente diversa: Capitol Hill e Fremont.

A Capitol Hill vi è uno dei parchi più belli della città: il Volunteer Park, dove oltre alla splendida serra che ospita numerose specie di piante e fiori vi è anche la tomba di Bruce Lee. L’ingresso al parco è gratuito.

Il quartiere di Fremont chiamato anche Repubblica Popolare o Repubblica degli Artisti è con molte quello più particolare dell’intera città, dove camminando tra le strade si possono scoprire tutte le stranezze che ospita, come ad esempio il Fremont Troll realizzato da 4 artisti locali e simbolo della città, costruito in cemento e materiali vari, come la borchia di un auto e il maggiolino della Volkswagen.

Non dimenticate che Seattle è anche la città di Grey’s Anatomy!

Portland

L’itinerario continua verso sud, fino allo stato dell’Oregon. Tappa fondamentale è Portland, situata nella parte settentrionale dello stato, nella Valle del Willamette. Il fiume Willamette attraversa tutta la città e la divide in due: una zona occidentale ed una orientale. La vicinanza dell’oceano le dona un clima mite, con temperature estive fino ai 30 gradi e inverni freschi e piovosi.

L’atmosfera accogliente e creativa di Portland offre ai turisti la possibilità di scoprire un’altra America: più ecologica, tranquilla, rilassata, salubre e attenta alla qualità della vita. Per questi motivi, infatti, è considerata una delle città più vivibili degli States: non è caotica ed ha uno spirito da città smart e sostenibile. A noi europei potrebbe sembrare molto simile ad Amsterdam: il bike sharing e la presenza dicentinaia di birrifici artigianali renderanno il soggiorno piacevole, rilassante e divertente!

In bici, potrete arrivare anche al cuore della città: Pioneer Courthouse Square. Una piccola piazza di mattoncini rossi chiamata anche il “salotto di Portland”: luogo d’incontro dei giovani e in cui vengonoorganizzati concerti e spettacoli. Assolutamente da non perdere è la visita al Portland Building: costruito nel 1980, è considerato da tutti la più grande struttura postmoderna al mondo. Proseguite per Chinatown per osservare il più grande giardino urbano fuori dalla Cina, una vera oasi di pace: il Portland Classic Chinese Garden costruito in autentico stile Suzhou.

Prendete una bici: osserverete tutti i dettagli della città da molto vicino!

San Francisco

Sempre verso sud si entra nella cinematografica e solare California! Dalla California del Nord si arriva a San Francisco: bella e stravagante, cosmopolita e tollerante. Una delle città più europee d’America, è situata nella San Francisco Bay Area e si sviluppa su numerosi colli che danno il nome ai relativi quartieri: Nob Hill, Pacific Heights, Russian Hill, Potrero Hill e Telegraph Hill, Haight-Ashbury

Haight-Ashbury: nasce da un’intersezione tra Haight Street e Ashbury Street. E’ stato il centro del movimento hippie negli anni sessanta, succeduto poi dal Beatnik, movimento sorto nel quartiere di North beach alcuni anni prima della famosa Summer of Love del 1967. La cultura hippie, tuttavia, è ancora presente, testimoniata dalle numerose luci psichedeliche che di sera illuminano le strade.

La Chinatown di San Francisco è imperdibile! E’ il più antico ed uno dei più grandi tra i quartieri cinesi americani. Realizzata negli anni cinquanta, si caratterizza per la notevole presenza di palazzi e monumenti costruiti secondo l’architettura cinese. Molto simbolica è la porta d’accesso, la “Porta del drago”, situata in Grant Avenue, composta da tre arcate e da due leoni collocati sui marciapiedi.

North Beach: è la Little Italy di San Francisco, in cui si respira un’atmosfera Jazz e Blues passeggiando tra i locali notturni. Centro propulsore delle idee, del pensiero, e della letteratura Beat, è la popolare libreria City Lights (City Lights Bookstore), fondata dal poeta Lawrence Ferlinghetti negli anni cinquanta. Accanto al Bookstore, oltrepassato il Jack Kerouac Alley, il Cafè Vesuvio rappresenta un altro animato punto di riferimento dell’epoca Beat.

Nota per il famoso carcere, oggi l’isola di Alcatraz è una delle attrattive più visitate. Situata nella baia è facilmente raggiungibile grazie alla compagnia Alcatraz Cruises.

Immancabile è una visita al suggestivo Bay Bridge, o anche San Francisco-Oakland Bay Bridge: un ponte sospeso della Interstrate 80 free way che attraversa San Francisco, collegando la città con Oakland sulla sponda orientale della baia.

 

L’itinerario “verso sud” dell’America è personalizzabile. La formula ottimale per questo itinerario e il Fly&drive.

Un ipotesi di Fly&Drive con partenza da Roma e soste nelle città menzionate per un minimo di 12 giorni ha un costo a partire ad 1800.00 euro inclusivo di:

  •          voli di linea
  •          Hotel 3*** con prima colazione
  •          Noleggio di una macchina medio/piccola

I prezzi sono indicativi e dipendono dalla data di partenza, dalla sistemazione in hotel e dalla scelta della macchina.

Scrivi una recensione Chiudi il modulo di recensione
  • Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni
*
*
Pessimo
Eccellente
*
*
*
Descrizione

Vancouver

Chiamata così in onore dell’esploratore britannico, il Capitano George Vancouver, si trova sulla costa britannica della Columbia. E’ delimitata dal “Georgia Strait”, dal fiume Frases e dalla catena della Montagne Costiere. Conta più di tre milioni di persone ed è considerata, infatti, la terza città del Canada per la sua estesa area urbana.

Presente costantemente nelle classifiche delle città del mondo più vivibili, è la città canadese con il clima più mite: da maggio a ottobre offre per lo più giornate di sole che prendono il posto delle lunghe piogge invernali.

L’inizio della visita a Vancouver non può non interessare anche Robson Street, la strada più famosa e vitale di downtown: piena di locali e occasioni per lo shopping!

Ma per entrare nel cuore della città è necessario ammirare i suoi simboli per eccellenza: il Canada Place che con le sue vele bianche rappresenta l’essenza di Vancouver, o le varie torri come il One Wall Centre, Shaw Tower, e l’Habour centre.

Ricavatevi del tempo anche per visitare il Capitano Suspension Bridge e il Granville Island Museun.

Vancouver offre innumerevoli spunti per un viaggio alla scoperta del Canada Occidentale, ma anche dei paesaggi spettacolari che offre la sua natura incontaminata: partite d’estate, avrete l’occasione di fare delle indimenticabili escursioni in mare in compagnia delle balene!

Seattle

Viaggiando verso sud, entrerete negli U.S.A attraverso lo stato di Washington. Una volta arrivati qui non potete non visitare l’“Emerald city” (la città smeraldo): Seattle!

La capitale e città più grande del Paese è situata su sette colline e si trova tra l’oceano Pacifico e il lago di Washington. La vicinanza con il Canada non le impedisce di presentare un clima piuttosto temperato: con inverni miti e estate fresche. 

Passeggiare per Seattle significa fare un viaggio nel futuro: famosa per il suo skyline futuristico, è piena di edifici incredibili e grattacieli. Simbolo da visitare assolutamente è lo Space Needle: un missile alto più di 180 metri, da cui si più ammirare tutta la città! Costruito nel 1962 in occasione dell’Expo, attira ogni anno migliaia di turisti. Al suo interno vi è un ristorante da cui si può osservare il panoramico skyline della città. Se avete paura di non farcela a raggiungere la vetta, non vi preoccupate: vi aspettano appena 41 secondi di ascensore!

Ricordatevi anche che la città è la patria di Starbucks e Microsoft e rappresenta un habitat naturale per intellettuali e artisti.

Imperdibile, per entrare nel cuore della città, è il Pike Place Market: la piazza più importante, ricca di gallerie commerciali e sede del mercato caratterizzato da bancarelle organizzate in modo artistico. Proprio qui, si possono trovare i prodotti locali o speciali souvenir.

La visita a Seattle deve proseguire attraverso il Flag Pavilion e Plaza e la International Fountain: la piazzetta del campo dominata dalla bella fontana con schizzi alterni e colorati, realizzata in stile modernista nel 1962. La musica cambia ogni mese, così come i giochi d'acqua.

Un visita al Seattle Art Museum non può mancare: è uno dei luoghi di interesse della città ed è situato in un edificio architettonicamente all’avanguardia.

L’itinerario si snoda poi nei due quartieri più trendy, dove si respira una Seattle completamente diversa: Capitol Hill e Fremont.

A Capitol Hill vi è uno dei parchi più belli della città: il Volunteer Park, dove oltre alla splendida serra che ospita numerose specie di piante e fiori vi è anche la tomba di Bruce Lee. L’ingresso al parco è gratuito.

Il quartiere di Fremont chiamato anche Repubblica Popolare o Repubblica degli Artisti è con molte quello più particolare dell’intera città, dove camminando tra le strade si possono scoprire tutte le stranezze che ospita, come ad esempio il Fremont Troll realizzato da 4 artisti locali e simbolo della città, costruito in cemento e materiali vari, come la borchia di un auto e il maggiolino della Volkswagen.

Non dimenticate che Seattle è anche la città di Grey’s Anatomy!

Portland

L’itinerario continua verso sud, fino allo stato dell’Oregon. Tappa fondamentale è Portland, situata nella parte settentrionale dello stato, nella Valle del Willamette. Il fiume Willamette attraversa tutta la città e la divide in due: una zona occidentale ed una orientale. La vicinanza dell’oceano le dona un clima mite, con temperature estive fino ai 30 gradi e inverni freschi e piovosi.

L’atmosfera accogliente e creativa di Portland offre ai turisti la possibilità di scoprire un’altra America: più ecologica, tranquilla, rilassata, salubre e attenta alla qualità della vita. Per questi motivi, infatti, è considerata una delle città più vivibili degli States: non è caotica ed ha uno spirito da città smart e sostenibile. A noi europei potrebbe sembrare molto simile ad Amsterdam: il bike sharing e la presenza dicentinaia di birrifici artigianali renderanno il soggiorno piacevole, rilassante e divertente!

In bici, potrete arrivare anche al cuore della città: Pioneer Courthouse Square. Una piccola piazza di mattoncini rossi chiamata anche il “salotto di Portland”: luogo d’incontro dei giovani e in cui vengonoorganizzati concerti e spettacoli. Assolutamente da non perdere è la visita al Portland Building: costruito nel 1980, è considerato da tutti la più grande struttura postmoderna al mondo. Proseguite per Chinatown per osservare il più grande giardino urbano fuori dalla Cina, una vera oasi di pace: il Portland Classic Chinese Garden costruito in autentico stile Suzhou.

Prendete una bici: osserverete tutti i dettagli della città da molto vicino!

San Francisco

Sempre verso sud si entra nella cinematografica e solare California! Dalla California del Nord si arriva a San Francisco: bella e stravagante, cosmopolita e tollerante. Una delle città più europee d’America, è situata nella San Francisco Bay Area e si sviluppa su numerosi colli che danno il nome ai relativi quartieri: Nob Hill, Pacific Heights, Russian Hill, Potrero Hill e Telegraph Hill, Haight-Ashbury

Haight-Ashbury: nasce da un’intersezione tra Haight Street e Ashbury Street. E’ stato il centro del movimento hippie negli anni sessanta, succeduto poi dal Beatnik, movimento sorto nel quartiere di North beach alcuni anni prima della famosa Summer of Love del 1967. La cultura hippie, tuttavia, è ancora presente, testimoniata dalle numerose luci psichedeliche che di sera illuminano le strade.

La Chinatown di San Francisco è imperdibile! E’ il più antico ed uno dei più grandi tra i quartieri cinesi americani. Realizzata negli anni cinquanta, si caratterizza per la notevole presenza di palazzi e monumenti costruiti secondo l’architettura cinese. Molto simbolica è la porta d’accesso, la “Porta del drago”, situata in Grant Avenue, composta da tre arcate e da due leoni collocati sui marciapiedi.

North Beach: è la Little Italy di San Francisco, in cui si respira un’atmosfera Jazz e Blues passeggiando tra i locali notturni. Centro propulsore delle idee, del pensiero, e della letteratura Beat, è la popolare libreria City Lights (City Lights Bookstore), fondata dal poeta Lawrence Ferlinghetti negli anni cinquanta. Accanto al Bookstore, oltrepassato il Jack Kerouac Alley, il Cafè Vesuvio rappresenta un altro animato punto di riferimento dell’epoca Beat.

Nota per il famoso carcere, oggi l’isola di Alcatraz è una delle attrattive più visitate. Situata nella baia è facilmente raggiungibile grazie alla compagnia Alcatraz Cruises.

Immancabile è una visita al suggestivo Bay Bridge, o anche San Francisco-Oakland Bay Bridge: un ponte sospeso della Interstrate 80 free way che attraversa San Francisco, collegando la città con Oakland sulla sponda orientale della baia.

 

L’itinerario “verso sud” dell’America è personalizzabile. La formula ottimale per questo itinerario e il Fly&drive.

Un ipotesi di Fly&Drive con partenza da Roma e soste nelle città menzionate per un minimo di 12 giorni ha un costo a partire ad 1800.00 euro inclusivo di:

  •          voli di linea
  •          Hotel 3*** con prima colazione
  •          Noleggio di una macchina medio/piccola

I prezzi sono indicativi e dipendono dalla data di partenza, dalla sistemazione in hotel e dalla scelta della macchina.

Tag del prodotto